Chiusura della pagina FB “Viridarium”

Buon pomeriggio a tutti gli amici di Labrys,

Arthea ed io abbiamo deciso di fermarci con il nostro piccolo esperimento, ovvero con la pagina FB “Viridarium”, che avrebbe dovuto sostituire in qualche modo Labrys su Facebook. La pagina verrà chiusa definitivamente tra una quindicina di giorni.
Ringraziamo chi ci abbia seguite in questo periodo e auguriamo a tutti voi un buon proseguimento di cammino.

Sarah Bernini/Sarah Degli Spiriti

screenshot-viridarium

Auguri!! ;)

Buone feste Labrys e Viridarium 2015

Immagine

Viridarium, la nuova pagina Facebook di Labrys! :)

Viridarium

Buongiorno a tutti gli amici di Labrys,

come prima cosa, vorrei farvi sapere che sto facendo in modo di chiudere definitivamente la registrazione di Labrys, poiché, essendo tutto un progetto no-profit, non ha senso continuare ogni anno a pagare una tassa all’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna non essendo più la rivista stampata da tempo e non potendo più garantire, in futuro, una sua pubblicazione costante. Anche per l’associazione Artès, che la stampava e distribuiva dal 2009, ormai stava diventando troppo gravoso.

Per questo, con mio grande dispiacere (visto quanto ho creduto in questo progetto dal 2004 in poi), ho già richiesto e ottenuto la mia cancellazione dal registro dell’Elenco Speciale dei Giornalisti come direttore responsabile di Labrys. A breve invierò documentazione al Tribunale di Reggio Emilia e così la questione sarà chiusa.

Rimane sempre l’idea di pubblicare dei quaderni monografici di Labrys con una forma di autoproduzione (con qualche casa editrice on-line, magari) e vedremo quando questo sarà possibile. Con l’amica e collaboratrice Arthea abbiamo già buttato giù alcune idee da un po’, dobbiamo solo trovare il modo di concretizzare questi progetti, impegni di entrambe permettendo (visto che il tempo è qualcosa che scarseggia sempre di più).  Rimarrete comunque aggiornati su tutte le iniziative del mondo di Labrys qui nel sito.

Oltre a questo, vorrei rendere noto agli amici di Labrys un’altra cosa. La pagina Facebook Viridarium https://www.facebook.com/pages/Viridarium/1665068727045547  nasce nell’ Agosto 2015 per poter sostituire, in modo graduale, il gruppo su Facebook dedicato alla rivista, divenendo così un ricettacolo di informazioni e di articoli su mitologia, esoterismo, antropologia, simbologia, archeologia, antiche e nuove spiritualità, arte di stampo esoterico e simbolista, tratti sia dal web che scritti direttamente da Sarah Bernini/Sarah Degli Spiriti e da Arthea (Elena Frasca Odorizzi).

Vi chiedo gentilmente, quindi, se siete iscritti al gruppo su Facebook, di cancellarvi e di trasferirvi appena possibile su questa nuova pagina mettendo il vostro “Mi piace”. Così, appena il trasferimento sarà definitivo, potremo eliminare il gruppo e seguire solo questa nuova propaggine virtuale della rivista.

Il link di questa nuova pagina è già stato inserito anche nella sezione di questo sito intitolata “Blog e social” al posto di quello del gruppo precedente.

Labrys non muore, sia chiaro, ma si evolve in qualcosa di diverso. I tempi cambiano ed è giusto, quindi, mettersi al passo con i nuovi mezzi di comunicazione che ci sono messi a disposizione grazie alle nuove tecnologie.

Per il momento vi lascio e vi auguro un buon proseguimento, in attesa delle prossime news! 😉

Sarah Bernini/Sarah Degli Spiriti

Benvenuti nel nuovo sito di Labrys!

Labrys viene fondata a Yule (21 dicembre) 2004 da Sarah Bernini (sotto lo pseudonimo di Xenia La Chouette) come un semplice quaderno cartaceo amatoriale rivolto a pochi amici interessati; nel Novembre 2005, dopo la creazione di un primo portale web temporaneo, viene attivato il sito all’indirizzo http://www.rivistalabrys.it, per garantire alla pubblicazione una presenza costante in rete e nell’Aprile 2006 diviene una rivista cartacea registrata presso il Tribunale di Reggio Emilia, rivolta ad un pubblico maggiore, con l’intento di approfondire vari argomenti di interesse antropologico, mitologico, storico, esoterico ma anche artistico, senza pretese di accademismo ma con la curiosità dell’appassionato. Così, successivamente ai primi dieci numeri del quaderno amatoriale, escono i 17  numeri (fino al Novembre – Dicembre 2011) della rivista registrata in Tribunale.

Per un certo periodo di tempo, alcune copie della rivista vengono distribuite in diverse piccole librerie esoteriche specializzate e in alcuni negozi in differenti zone di Italia come ad esempio a Roma, Perugia, Milano, Reggio Emilia, Modena, Parma, oltre che spedita via posta a chi la richiede, ma nel tempo distribuirla nei negozi diventa sempre più complesso e quindi, da un certo momento in poi, viene inviata semplicemente via posta alle persone interessate.

Oltre a questo, il sito di Labrys ospita on-line, per diversi anni, il catalogo virtuale della storica libreria esoterica “Bafometto” di Perugia (priva di un proprio sito internet), attività attualmente in via di chiusura.

Contemporaneamente alla rivista stampata, fin dal 2005 viene creata anche una mailing-list su Yahoo! Gruppi, in cui periodicamente vengono riportati gli articoli della rivista come file di testo e dove vengono caricati on-line eventuali allegati, anche se ovviamente sempre successivamente alla pubblicazione cartacea (non potendo e non dovendo, la mailing-list, sostituire la rivista cartacea).

Nel frattempo, precisamente dal 2009, Labrys diviene la rivista dell’associazione Artès(www.artesassociazione.org), nata anche per sviluppare un’esigenza, già presente fin dalla fondazione di Labrys stessa, ovvero quella di organizzare eventi artistici, spirituali e culturali.

Oltre a ciò, diversi articoli della sottoscritta, apparsi su Labrys,  vengono pubblicati su altre riviste e su vari siti, oltre ad apparire in appendice ai libri di cui sono autrice, Voci Pagane vol. I e II, editi da Anguana Edizioni (articoli riguardanti alcune tematiche legate al Neopaganesimo italiano).

La rivista è aperta, fin dalla sua fondazione, a chiunque voglia condividere pensieri, riflessioni, articoli, e quindi riporta interventi di diversi autori che seguono anche vie spirituali differenti tra loro.

I numeri, in origine, escono in concomitanza delle festività della Ruota dell’Anno: Yule (21-22 Dicembre), Imbolc (2 Febbraio), Ostara (20 -21 Marzo), Beltane (30 Aprile – 1° Maggio), Litha (20-21 Giugno), Lughnasadh-Lammas (1° Agosto), Mabon (22-23 settembre), Samhain (31 Ottobre – 1° Novembre); il progetto iniziale è quello di far uscire la rivista 8 volte all’anno, ma successivamente non è  più possibile.

Per un certo periodo, Labrys copre, così, anche due feste per volta, mentre dalla nascita dell’associazione Artès, che avviene nel Febbraio 2009, per motivi di tempo legati agli eventi associativi, la rivista inizia ad uscire in modo più aperiodico.

Questo perché essendo un progetto assolutamente volontario, senza scopo di lucro, viene realizzato con molta passione ma pochi mezzi a disposizione e nel tempo ritagliato dalle altre attività culturali.

Nel 2008 viene anche creato un gruppo su Facebook  dove si propongono diversi argomenti di conversazione legati alla rivista.

Dalla fine del 2011, Labrys subisce un colpo d’arresto sia per motivi legati ai tempi delle attività associative, sia perché ci si rende conto della sempre maggiore diffusione dell’uso dei social e delle riviste digitali, rispetto alle riviste cartacee; ma non per questo pensiamo di abbandonare questa avventura, anzi, speriamo di farla rivivere appena ci sarà possibile, magari in modalità differenti da quelle precedenti.

Anche la mailing-list subisce, negli ultimi anni, un blocco, visto ormai il riversarsi degli utenti delle mailing-list nei nuovi social network, ma anche il gruppo su Facebook, ormai cambiato rispetto alle origini (per modifiche subite in questi anni dalla piattaforma) e quindi non più diviso per conversazioni, attualmente si limita più che altro ad essere uno spazio in cui riversare notizie su eventi legati agli argomenti affini a quelli della rivista. Vedremo come si svilupperanno le cose in futuro.

Nell’Agosto 2014, a seguito di alcune decisioni prese dai soci di Artès durante l’assemblea associativa ad inizio anno, si pensa di trasferire il sito di Labrys sul blog gratuito  https://rivistalabrys.wordpress.com per poterne ammortizzare le spese, trattandosi di una rivista legata ad un’associazione piccola e con poche possibilità economiche.

Speriamo comunque che questa nuova “sede” virtuale sia di Vostro gradimento!

Vi auguriamo un buon proseguimento e Vi ringraziamo per esserVi interessati a Labrys!

Per maggiori informazioni sulla rivista:

associazione_artes@yahoo.it

Sarah Bernini/Sarah degli Spiriti

16 – 17  Settembre 2014

Commenti recenti